Sei in: Skip Navigation LinksHome > News-Primopiano

LA NEWSLETTER DEL VENERDI
Indietro

 

 

CALENDARIO CELEBRAZIONI

 

 

Solennità

 

Venerdì 26 maggio

 

S. MARIA DEL FONTE

 

 

ore 6.30     Messa e Supplica

ore 8.30     Messa e Supplica

ore 10.00             Messa pontificale, Supplica e Benedizione papale con annessa In-dulgenza plenaria: presiede mons. Antonio Napolioni, vescovo di Cremona

 

ore 14.30   Rosario continuato

ore 16.40   Memoria dell’Apparizione e Vespri: presiede mons. Antonio Napolioni, vescovo di Cremona

ore 18.00   Messa e Supplica

 

 

Sabato 27 Maggio

 

07.00 Messa

08.30 Messa – Amici della Cascina Brambilla, Concorezzo (MB)

10.00 Messa

11.00 Messa – Parrocchia di Albiolo (Co) – Amici di Papa Giovanni XXIII, Seriate (Bg) – Pellegrinaggio a piedi da Gessate (Mi) guidato da S. E. Mons. Antonio Filipazzi

 

16.00 Messa festiva nella solennità dell’Ascensione del Signore  

16.45 Sabato della riconoscenza: Rosario

 

18.00 Parrocchia di Bariano (Bg) 

 

 

Domenica 28  Maggio – Ascensione del Signore

 

07.00 Messa – Parrocchia S. Francesca Cabrini, Lodi – OFS Monte Cremasco (Cr)

08.30 Messa – Parrocchia S. Maria Rossa in Crescenzago (Mi) – Pellegrinaggio in bicicletta Oratorio di Zelo Buon Persico (Lo)

10.00 Messa – Processione parrocchia di Agnadello (Cr)

11.30 Messa – Parrocchia S. Michele in Tortona (Cr)

 

15.00 Celebrazione mariana

16.00 Messa

17.00 Vespri

17.30 Messa

 

Venerdì 02 Giugno

 

07.00 Messa

08.30 Messa

10.00 Messa – Cursillos di Cristianità, Bergamo

11.00 Messa – UNITALSI di Reggio Emilia – Parrocchie di: S. Maria Assunta, Ombriano (Cr); Gargagnano di S. Ambrogio, Valpolicella (Vr); S. Giorgio in Como; S. Vitale in Salsomaggiore (Pr) – Vicariato della Diocesi Pavia

 

14.30 Rosario (all’esterno) – Parrocchia S. Maria Assunta, Ombriano (Cr)

14.30 Visita guidata – Parrocchia S. Vitale in Salsomaggiore (Pv)

16.00 Venerdì della penitenza: atto penitenziale al Fonte, processione alla basilica, Messa  

 

 

Sabato 03 Giugno

 

07.00 Messa

08.30 Messa

10.00 Messa

 

16.00 Messa festiva nella Solennità di Pentecoste  

16.45 Sabato della riconoscenza: Rosario

 

 

Domenica 04  Giugno – Pentecoste

 

07.00 Messa

08.30 Messa

10.00 Messa

10.00 Messa – UNITALSI di Legnano (all’esterno)

11.30 Messa

 

14.30 Visita guidata

15.00 Adorazione eucaristica e Rosario – UNITALSI di Legnano

16.00 Messa

17.00 Vespri

17.30 Messa

18.30 Rassegna corale “Canticum Novum” – Unione Corale don Domenico Vecchi

 

 

Venerdì 09 Giugno

 

07.00 Messa

08.30 Messa

10.00 Messa

 

16.00 Venerdì della penitenza: atto penitenziale al Fonte, processione alla basilica, Messa  

20.00 Serale: Parrocchia di Verolanuova (Bs)

 

Sabato 10 Giugno

 

07.00 Messa

08.30 Messa

10.00 Messa

 

16.00 Messa festiva nella Solennità della SS. Trinità – Parrocchia di Sandrà (Vr) – Parrocchia S. Vittore Martire, Landriano (Pv)   

16.45 Sabato della riconoscenza: Rosario

 

 

Domenica 11  Giugno – SS. Trinità

 

07.00 Messa

08.30 Messa

10.00 Messa – Corale SS. Nabore e Felice in Stradella (Pv) 

10.00 Messa – UNITALSI di Bergamo e Crema (all’esterno)

11.30 Messa

 

15.00 Benedizione eucaristica – UNITALSI di Bergamo e Crema (all’esterno)

16.00 Messa – Parrocchia SS. Nazario e Celso in Sesto Cremonese (Cr)

17.00 Vespri

17.30 Messa – Militari Regione Lombardia, presiede S. E. Mons. Santo Marcianò

 



 Mostra "Diorami della vita di Gesù"

 

Da lunedì 1° maggio al 18 giugno si potrà ammirare la mostra “Diorami della vita di Gesù”, a cura di Francesco Bonvissuto, presso la sala “ex penitenzieria”.

L’allestimento si compone di 23 scene completamente fatte a mano, raffiguranti gli episodi salienti della vita di Cristo.

Ciascun diorama è corredato dal relativo brano del Vangelo e in ognuno di esso sono collocate le statue, molto espressive e con vesti in tessuto, raffiguranti i vari personaggi presenti nel testo. Il visitatore si può avvicinare al diorama, senza vetro e quindi di più immediato impatto visivo. Gli effetti delle diverse prospettive e i giochi di luce riescono a dare allo spettatore la sensazione di “entrare” nella rappresentazione.

Tutta la Vita di Gesù in 23 diorami (e con altri in preparazione) è stata esposta, prima di giungere al Santuario, in vari luoghi di culto e non solo: la Porziuncola (Assisi), la Cappella della Cripta del Duomo di Monselice (PD), il Centro Giovanile a S.Giorgio delle Pertiche (PD), i Santuari Antoniani di Camposampiero (PD), il Palazzo Ducale e in piazza Umberto I a Gela (CL) e la Sala dello Studio Teologico della Basilica Pontificia di Sant’Antonio a Padova. L’auspicio è che gli innumerevoli pellegrini che giungeranno nelle prossime settimane, soprattutto nel mese mariano di maggio, possano essere condotti in un percorso che inviti alla riflessione e alla meditazione.

La mostra sarà aperta nelle seguenti modalità: 1° maggio, ogni sabato e domenica 9.00-18.30; da martedì a venerdì 10.00-12.00/ 15.00-18.00; lunedì chiuso; ingresso libero.

 

 

 DIRETTA VIDEO HD

 

 

Da qualche giorno sul nostro sito www.santuariodicaravaggio.it è attivo il nuovo servizio di streaming video.  Il sistema permette di trasmettere le Celebrazioni in diretta televisiva ad alta definizione, grazie a 4 telecamere, con l’impiego di una regia automatica. Nella navata minore, è posizionata una telecamera che riprende 24/h su 24 lo Speco, in assenza di Celebrazioni. Il servizio è attivo anche con la “app” scaricabile gratuitamente dal sito stesso. Rimane la possibilità di usufruire del collegamento solo audio. Con queste tecnologie rendiamo disponibile la partecipazione alla vita del Santuario anche per chi, soprattutto per motivi di salute, non può recarsi personalmente a Caravaggio.

 

 

Visite guidate

 

 

 

 Don Tonino Bini guiderà la visita al complesso monumentale del Santuario, seguendo un itinerario storico/artistico nelle seguenti domeniche:

4 giugno
2 luglio
6 agosto
3 settembre
1 ottobre
 
La visita guidata è in ogni caso possibile per i gruppi che lo richiedano a tempo debito – almeno 3 giorni prima – alla Cancelleria del Santuario.
L’appuntamento per chi desidera partecipare è davanti alla Cancelleria, alle ore 14.30.
 

 Virtual tour

Sul nostro sito

www.santuariodicaravaggio.it potete trovare, cliccando il banner dedicato, la nuova sezione “Virtual Tour”. Si tratta di immagini interattive e molto suggestive degli interni della Basilica e del Sacro Fonte. Nei prossimi mesi verranno proposte altre inquadrature e scorci degli esterni del Santuario e delle strutture di ospitalità.

Per visualizzare le foto immersive, basta cliccare su una foto, si aprirà una pagina che mostrerà l'ambiente a 360 gradi. Per navigarlo,  muovere il  mouse tenendo premuto il tasto sinistro.

Cliccando con il tasto destro si aprirà un menù e sarà possibile vedere l'immagine a schermo intero o cambiare la visualizzazione in Little Planet o Normal view. Con la rotella del mouse è possibile fare lo zoom dell'immagine.


 

Basilica Minore

Affissa ad una parete dei pilastri della cupola del Santuario è conservata una pergamena ormai segnata dal tempo, degna di nota, datata 7 maggio 1906. Esattamente 110 anni fa. Si tratta della lettera apostolica in forma di Breve attraverso la quale l’allora papa Pio X innalzava il Santuario di Caravaggio alla dignità di Basilica minore. Ne riportiamo un brano nella traduzione dal latino: “Con la nostra autorità apostolica, in forza della presente Lettera e con valore perpetuo, insigniamo del titolo e della dignità di Basilica Minore il tempio di Caravaggio dedicato a Dio in onore della Beatissima Vergine Maria; e gli concediamo tutti gli onori e privilegi che per diritto competono alle basiliche minori dell’Alma Città (Roma, ndr)”.

Si tratta dunque di un anniversario importante, da sottolineare ribadendo quali sono gli onori e privilegi di una Basilica Minore, attualmente regolati dal decreto “Domus Ecclesiae” del 9 novembre 1989. Tale Decreto prevede le seguenti indicazioni: innanzitutto la Basilica Minore deve curare in modo particolare la liturgia e la formazione liturgica dei fedeli, con l’attenzione particolare ai tempi “forti” (Avvento, tempo di Natale, Quaresima e tempo di Pasqua; sia data particolare sottolineatura alle forme approvate di pietà popolare; si abbia cura che i fedeli si uniscano al canto delle diverse parti della Messa; sia espressa chiaramente il particolare vincolo con cui la Basilica Minore è unita alla Cattedra romana di Pietro nelle date del 22 febbraio (Cattedra di Pietro), 29 giugno (solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo), nell’anniversario dell’elezione o dell’inizio del ministero pastorale del Sommo Pontefice (per papa Francesco il 13 marzo).

Le concessioni connesse con il titolo di basilica sono tre. La prima concerne la possibilità di ottenere l’indulgenza plenaria alle consuete condizioni (confessione, comunione, preghiera secondo le intenzioni del Papa) nelle giornate stabilite (26 maggio, giorno dell’apparizione; 29 giugno, 13 marzo, come sopra indicato; 7 maggio anniversario della concessione del titolo di Basilica; un giorno all’anno a libera scelta di ciascun fedele). In pratica il Santuario di Caravaggio è Chiesa Giubilare perenne!

L’ultima concessione riguarda la possibilità di utilizzare l’emblema pontificio (le chiavi incrociate) come manifestazione anche visiva del legame tra la basilica minore e il Successore di s. Pietro.

Al di là degli aspetti esteriori dell’ onorificenza, il titolo di Basilica dà importanza al Santuario, e ne manifesta il ruolo significativo in correlazione con l’autorità del Papa.

Linee guida

In occasione dell’anniversario dell’apparizione della Madonna a Caravaggio mi piace riproporre le parole che papa Francesco ha rivolto agli operatori dei santuari lo scorso 21 gennaio, che tracciano alcune linee guida: “

la parola-chiave che desidero sottolineare è accoglienza: accogliere i pellegrini. Con l’accoglienza, per così dire, “ci giochiamo tutto”. Un’accoglienza affettuosa, festosa, cordiale, e paziente. Ci vuole anche pazienza! I Vangeli ci presentano Gesù sempre accogliente verso coloro che si accostano a Lui, specialmente i malati, i peccatori, gli emarginati.” Per il papa l’accoglienza è una forma di evangelizzazione, che in maniera particolarmente favorevole si rivela nei luoghi mete di pellegrinaggi. Evangelizzazione nella forma di espressione di devozione popolare, che non vuol dire semplicistica o banale, anzi a volte più vera, forse perché muove le corde più sentimentali e profonde dell’esperienza umana. Continua il Papa : “Il pellegrino che arriva al santuario è spesso stanco, affamato, assetato… E tante volte questa condizione fisica rispecchia anche quella interiore. Perciò, questa persona ha bisogno di essere accolta bene sia sul piano materiale sia su quello spirituale. È importante che il pellegrino che varca la soglia del santuario si senta trattato più che come un ospite, come un familiare. Deve sentirsi a casa sua, atteso, amato e guardato con occhi di misericordia.” Proprio nell’anno giubilare della misericordia è forse la familiarità del tratto e la semplicità del gesto (anche liturgico, ben curato e attento alla partecipazione dei fedeli) che caratterizzano l’azione del Santuario nel vivere e testimoniare la misericordia.

Ma chi vive la vita del Santuario sa che il momento forse più profondo e ricercato è il sacramento della riconciliazione. Continua il Papa: “Un’accoglienza del tutto particolare è quella che offrono i ministri del perdono di Dio. Il santuario è la casa del perdono, dove ognuno si incontra con la tenerezza del Padre che ha misericordia di tutti, nessuno escluso. Chi si accosta al confessionale lo fa perché è pentito, è pentito del proprio peccato. (…) I sacerdoti che svolgono un ministero nei santuari devono avere il cuore impregnato di misericordia; il loro atteggiamento dev’essere quello di un padre”. Questa è e deve essere la prospettiva principale del Santuario: porsi come strumento della misericordia di Dio che, unita alla devozione popolare, può anche per alcuni suscitare il risveglio della fede.

don Antonio Mascaretti

 

 

LA STORIA DI GIANNETTA PER I BAMBINI

La “Piccola Casa Editrice” ha recentemente pubblicato un libretto (48 pagine) dedicato al nostro Santuario e destinato soprattutto ai bambini.

Nella prima parte del volumetto i testi di Paola Bergamini e i bei disegni di Anna Formaggio illustrano quanto accaduto il 26 maggio 1432: Giannetta, “l’umile donna che ha avuto la grazia di vedere la Madonna, ci racconta con la sua voce la vicenda straordinaria di quel giorno miracoloso”.

Nella seconda parte è illustrata la bellezza del Santuario e il significato delle tante parti che lo arricchiscono.

Così “i piccoli pellegrini possono immedesimarsi con il popolo che da centinaia di anni si inginocchia davanti al Sacro Fonte”.

La “Piccola Casa Editrice” di Sesto Ulteriano - S. Giuliano Milanese, annuncia che con questo libretto “prende forma la collana dedicata ai luoghi di pellegrinaggio in tutto il mondo”.

È possibile acquistare il libro, al costo di € 8, rivolgendosi direttamente all’Editrice oppure alla Libreria del nostro Santuario.

CELEBRAZIONI

Messe:

festivi:   7.00    8.30   

10.00    11.30    16.00    17.30

feriali:    7.00    8.30   

10.00                 16.00

Vespri festivi:          

17.00

Confessioni: 

festivi:   7.00 – 12.00          15.00 – 18.00

feriali:    7.00 – 11.30         15.00 – chiusura basilica

Adorazione:       

feriali:    10.30 – 12.00        14 – 15.30

Rosario:        

feriale ora solare:      15.30

feriale ora legale:      16.45

Domenica:                15.15

Affidamento dei bambini:

ultima domenica del mese, ore 15.00

Benedizione delle persone (al fonte):

festivi:   9,45    11,15   

15,00    15,45    17,15

sabato:   15.45

Benedizione automezzi:

festivi:   9,30    11,00   

14,45    15,30    17,00

      sabato: 15.30

Orari basilica:

Apertura                  ore 6.30

Chiusura                  ore 18 (ora solare)

ore 19 (ora legale)

Nota:

Quelli sopra riportati sono gli orari, per così dire, “standard” delle Celebrazioni in basilica. Eventuali variazioni sono consultabili nel calendario dettagliato che apre sempre questa newsletter.

CONSULTORIO FAMILIARE

-        

indirizzo: Circonvallazione Papa Giovanni Paolo II, 23 – 24043 Caravaggio (Bg)

-        

tel: 0363 – 51555

-        

fax: 0363 – 1920130

-        

e-mail: info@puntofamiglia.it

COME AIUTARE IL SANTUARIO

Grazie di cuore a chi mette a disposizione tempo ed energie per il buon funzionamento delle strutture del nostro Santuario. Grazie a chi sostiene pure economicamente le attività del Santuario.

Si può contribuire alle opere del Santuario:

-        

con offerte dirette, depositate nelle cassette della basilica o consegnate in cancelleria;

-        

con bonifico bancario su c/c n° 12/12; codice iban IT95L0844152770000000000012; Banca di Credito Cooperativo di Caravaggio, via B. da Caravaggio, Caravaggio (Bg);

-        

con versamento su c/c postale n° 16514242 intestato a Santuario di Caravaggio, 24043 Caravaggio (Bg);

-        

con legati ed eredità secondo precise formule che possono essere suggerite dalla Direzione pastorale del Santuario;

-        

con il dono di arredi (paramenti, biancheria..) necessari alle celebrazioni liturgiche. Per tale tipo di aiuto, però, è bene contattare in precedenza la Direzione del Santuario.